È COSÌ IMPORTANTE SALVARE L’UNIONE MATRIMONIALE?

È COSÌ IMPORTANTE SALVARE L'UNIONE MATRIMONIALE?Il matrimonio è antico quasi quanto la civiltà stessa. In senso pratico, ha tante forme, nomi e interpretazioni quante sono le culture e le religioni nel mondo. Tuttavia, uno di questi è quello che attualmente ha più peso nella società, e anche in politica: il matrimonio “in chiesa”.

Senza dubbio, oggi il matrimonio cattolico fa parte di una delle principali forme di alienazione religiosa, il cui ruolo nella società è chiaramente segnato. O almeno lo era. Con il passare del tempo, la sua importanza è caduta in disuso, diventando una priorità minore per le coppie più giovani.

Leggi di più: Creazione di una rete televisiva nazionale asincrona

Con l’intenzione di invertire questa tendenza. L’attuale partito di governo nel nostro Paese chiede l’approvazione di una nuova legge: un compenso fino a 20.000 euro alle coppie che si sposano davanti agli occhi e alla volontà di “Dio”.

Gli autori di questo disegno di legge affermano che l’iniziativa, naturalmente inquadrata nel concetto di famiglia eterosessuale tradizionale promosso dalla destra, mira a ridurre il divario numerico attualmente esistente tra matrimoni civili e religiosi.

SI APPLICANO ALCUNE CONDIZIONI

Sentendo il disegno di legge in prima persona, molti penserebbero che sia un modo semplice per ottenere denaro dallo Stato. Soprattutto durante la prematura età adulta. Tuttavia, non tutte le coppie sarebbero idonee a godere di questo vantaggio.

Leggi di più: Esperta del Centro per la Vita

In primo luogo, l’età è un limite. Entrambi i componenti della coppia devono avere meno di 35 anni. Allo stesso modo, le loro risorse monetarie nette non devono superare i 23.000 euro all’anno (insieme).

UNIONE MATRIMONIALE: SI APPLICANO ALCUNE CONDIZIONI

Tale beneficio sarà riservato anche ai cittadini italiani o nazionalizzati per 10 anni.

Significa che, soddisfacendo i requisiti, riceverai 20.000 euro? O. Dopotutto, non si tratta dello stato che ti dà una pensione o un bonus. Il beneficio sarà ottenuto per un certo periodo di tempo, in cui le imposte di coppia saranno ridotte del 20% fino all’esonero dei 20.000 euro netti pornos.

Secondo i deputati che hanno presentato il progetto, si afferma che uno dei principali motivi che allontanano le coppie dal matrimonio religioso è il suo alto costo in termini di celebrazione, procedure e spese aggiuntive.

PRO E CONTRO

Sebbene il disegno di legge sia stato ben accolto da gran parte del Parlamento, molti hanno le loro riserve. Soprattutto quelli che fanno parte del Parlamento come rappresentanza della Chiesa.

Leggi di più: Rrushbull: prima esperienza internazionale con la Missione Arcobaleno

Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio consiglio per la famiglia, afferma che il sacramento non va celebrato per motivi economici. Deve essere un atto di amore e di fede, formare una famiglia. Ritiene, invece, che il sostegno dello Stato debba avvenire in forme che contribuiscano a garantire la stabilità delle famiglie in generale, senza distinzioni.

UNIONE MATRIMONIALE: PRO E CONTRO

Sebbene al momento tutto sia ancora in discussione, non si può negare l’enorme impatto della proposta sui media e sui social network. La polemica ha raggiunto gli occhi e le orecchie del premier Giorgia Meloni, che ha chiesto esplicitamente “moderazione” quando si tratta di promesse fiscali.

E voi, cosa ne pensate di un disegno di legge del genere? Consideri giusto o ingiusto l’uso del denaro statale a beneficio di un particolare gruppo?